Vibo Valentia

Al via “Profumi del Sud”, la prima edizione del Festival delle arti nel suggestivo Castello Murat di Pizzo

Written by Redazione

Al via la prima edizione del Festival delle arti "Profumi del Sud" nelle sere del 7-8-9 Agosto nella suggestiva location del Castello Murat di Pizzo. Tema del festival il Tatto, il Gusto e la Vista, tre esperienze sensoriali in tre serate ricche di ospiti all’insegna dell’arte, della musica, della cultura e del buon cibo. Per gli amanti della Pittura si terrà una mostra con ben 14 opere a cura di 7 artisti quali Marianna Nadile, Tonio Fortebraccio, Vera Console, Francesco Naccari, Egi Stella, Carmelita Caruso, Veronica Guitti. Non mancheranno, di certo, i versi di due Poetesse a far sognare nelle romantiche ore del tramonto Napitino, Teresa Marino con il suo libro “Davanti al Mare” e Anna Callipo che, per l’occasione, terrà la prima presentazione della sua nuova raccolta in versi "A Piedi Nudi" edita da Libritalia edizioni. L’evento sarà moderato da Adriano Bevilacqua e a dialogare con l’autrice Ciro Cianni, curatore del libro, scrittore e critico d’arte.  "A Piedi Nudi" sarà accompagnato dal suono armonioso e sognante degli Archi e da una mostra fotografica in chiave poetica e disascalica "Racconti di un'Anima scalza" a cura del Ph Marco Gigliotti con la collaborazione della make-up artist Agata Mirabelli. Una serata che intratterrà gli spettatori trasportandoli nel magico mondo della danza, con esibizioni curate dalle due scuole di ballo dirette dalla Maestra Meris Malerba e dalla Ballerina Melania Cittadino. Per gli amanti della Narrativa e del buon cibo la sera dell'8 agosto potranno essere catapultati in un viaggio meraviglioso dentro un romanzo decisamente intrigante il cui titolo "Quella volta che mia moglie ha cucinato i peperoni" di Arianna Mortelliti, porta inevitabilmente verso percorsi enogastronomici tutti da scoprire. Dulcis in fundo non potrebbe mancare un Cortometraggio che racconta Pizzo quale, già tante volte declamata, città dell’Amore e la Musica. Si spazierà, infatti, dal folklore caloroso e coinvolgente di Organetto e Tamburello che allieteranno la serata delle degustazioni, all'avvolgente e delicata musica più contemporanea di voci calde e inebrianti nella serata di chiusura del 9. Tutto questo perché il sud è molto più che una semplice Area Geografica, il sud è uno STATO D'ANIMO, VITA, COLORI, PROFUMI ed ESSENZE. Evento patrocinato dal Comune di Pizzo, con la collaborazione di TONNO Sardanelli e Hotel Marinella. Associazione socio culturale "Club della Poesia", presidente Andrea Fabiani, Direzione Artistica Ciro Cianni e Anna Callipo.

Si chiude il primo consiglio comunale della nuova amministrazione di Vibo Valentia, aperta ufficialmente l’era dell’amministrazione Romeo. Iannello eletto presidente

Written by Redazione

Alla presenza di numerosi cittadini che hanno affollato l’aula consiliare del Comune di Vibo Valentia, si è concluso ieri il consiglio comunale d’insediamento dell’amministrazione del sindaco Enzo Romeo. A presiedere la seduta nella fase iniziale il consigliere più anziano, ovvero il più votato della lista più votata nella competizione elettorale, e quindi Giuseppe Cutrullà, di Cuore vibonese. Subito si è proceduto con la convalida degli eletti e dei consiglieri con surroga, subentrati ai consiglieri eletti nominati in giunta. Si tratta di Umberto Lo Bianco (Partito democratico); Filippo Potenza, Leoluca De Vita, Filippo Paolì (Centro studi progetto Vibo); Angela Cutrullà (Movimento 5 Stelle); Pasquale Mercadante (Progressisti per Vibo). Successivamente, la designazione dei capigruppo e dei vice, rispettivamente: per il Pd Francesco Colelli (capogruppo) e Maria Fiorillo (vice capogruppo); per Centro studi Maria Trapani e Dina Satriani; per M5S Angela Cutrullà e Jessica Comito; per i Progressisti Sergio Barbuto e Pasquale Mercadante. All’opposizione, per Forza Italia Vincenzo Porcelli e Serena Lo Schiavo; per Forza Vibo Giuseppe Calabria e Carmen Corrado; per Oltre Domenico Console; per Fratelli d’Italia Antonio Schiavello; per Vibo Unica Claudia Gioia; per Cuore vibonese Giuseppe Cutrullà e Danilo Tucci; per Insieme al centro Maria Rosaria Nesci; per Identità territoriale Francesco Muzzopappa e Anthony Lo Bianco. Il punto seguente ha riguardato l’elezione del presidente del consiglio comunale e dei due vicepresidenti. Dopo le prime tre votazioni che richiedevano la maggioranza qualificata dei due terzi, ovvero 22 voti favorevoli, non raggiunta da alcun candidato, alla quarta votazione è stato eletto presidente il consigliere Antonio Iannello (Pd) con 21 preferenze (5 schede nulle e 4 bianche). Vicepresidenti sono stati eletti Silvio Pisani (M5S, 15 preferenze, vicario) e Maria Rosaria Nesci (Insieme al centro, 8 preferenze); 8 le schede bianche.  La parola è poi tornata al sindaco Romeo, che ha comunicato i componenti della giunta, nelle persone degli assessori Lorenza Scrugli (Politiche Sociali, Coesione Sociale e Politiche Giovanili, Pari opportunità e contrasto alle discriminazioni di genere); Vania Continanza (Pubblica Istruzione e servizi connessi al diritto allo studio); Stefano Soriano (Cultura, Turismo, Attività Produttive e Commercio, Sport-Impiantistica sportiva e Fondi Comunitari); Loredana Pilegi (Governo del Territorio, Pianificazione e Riqualificazione Urbana); Salvatore Monteleone (Politiche Infrastrutturali e Manutenzione); Marco Miceli (Ambiente); Marco Talarico (Affari generali, Risorse Umane e Contenzioso); Luisa Santoro (Innovazione Tecnologica, Comunicazione e Digitalizzazione). A seguire, il primo cittadino ha illustrato le linee programmatiche di mandato. Cinque i punti fondamentali, ossatura dell’intero programma politico-amministrativo.  Lo sviluppo economico visto in un’ottica integrata con aspetti urbanistici, di funzioni organizzative poste in comune allargando l’area territoriale cittadina, con la formazione universitaria e i suoi riflessi nella creazione di nuove comunità che anelano servizi portando nuovo flusso monetario, con l’utilizzo del centro storico per farne teatro di grandi e piccoli eventi capaci di rianimare la città e il commercio, la ristorazione e la ricettività, in connessione con le vestigia antiche e le tradizioni religiose, la “perla” rappresentata da Vibo Marina e dal suo porto ma anche dalle aree industriali, servite da un nuovo sistema d’intermodalità. La città vista come luogo accogliente e curato facendo perno sulle Quattro R per l’attuazione di un modello “green” intelligente, coniugato con la revisione dei sistemi di traffico e di collegamento stabile con e tra le frazioni e soprattutto con la stazione di Vibo-Pizzo, intervenendo attivamente per la risoluzione dei gravi problemi di approvvigionamento idrico, per la risoluzione dell’atavica questione del Quartiere “Pennello”, per l’espansione del verde anche in funzione di tutela del territorio. Lo sviluppo di Vibo Marina e del Porto, delle aree industriali e della fruibilità complessiva di questa frazione/quartiere nella sua imprescindibile funzione area strategica e volano economico/produttivo della città. Le funzioni della macchina comunale: l’apparato che occorre riorganizzare all’insegna di procedure snelle, veloci, efficaci, trasparenti ed eticamente ineccepibili. I Servizi Sociali, per dare concreta attenzione ai più fragili e alle fasce povere della popolazione; le politiche generazionali che rendano la città più smart in favore sia delle giovani generazioni che della popolazione più anziana; un’attenzione intensa verso lo sport e l’impiantistica sportiva; un nuovo modello di edilizia scolastica e incentivi alla formazione professionale attraverso il riuso di immobili dismessi; la tutela effettiva della famiglia; la tutela del lavoro e la tutela delle donne vittime di violenza e contro la violenza di genere; la tutela della città nelle sue diramazioni statali stabilmente presenti sul territorio, soprattutto riguardo all’emergenza sanitaria che depaupera la qualità di vita e riduce fino a rendere vani gli sforzi d’attrattività della città stessa. In quest’ottica di tutela e di accoglienza, rientra pienamente l’idea di una Vibo solidale, capace d’interpretare con intelligenza e massima apertura le istanze multi-etniche e multi-religiose che costituiscono il modello delle società progredite, integrate e proiettate verso un effettivo sviluppo. Attorno alle linee programmatiche si è poi sviluppato il dibattito in aula, con numerosi interventi da parte dei consiglieri di maggioranza e opposizione. Il consiglio si è concluso a notte fonda, intorno alle 1.30, con la nomina della Commissione elettorale comunale e la nomina della Commissione per la formazione degli elenchi dei giudici popolari.

Vibo Valentia. Assunti quattro nuovi agenti di Polizia locale

Written by Redazione

Il Corpo della Polizia locale di Vibo Valentia si arricchisce di quattro nuove unità in pianta organica. Si tratta di quattro agenti che hanno superato la prova concorsuale per i posti banditi dall’amministrazione, e da lunedì 15 luglio sono in servizio effettivo con contratto a tempo indeterminato. Il Comune di Vibo Valentia sta mandando avanti tutte le procedure concorsuali nel pieno rispetto dei tempi e dando concreta attuazione ai piani approvati dall’organo di indirizzo. “L’innesto di queste nuove figure, che opereranno sul campo lì dove negli anni si sono manifestate maggiori necessità, è per l’ente - commenta il sindaco Enzo Romeo - una notizia estremamente positiva. Di certo è una grande cosa, ma non è ancora sufficiente. Lavoreremo per implementare ancora di più la pianta organica, e non soltanto nella Polizia locale”. “Do il benvenuto a nome di tutti - aggiunge il comandante della Polizia locale, Michele Bruzzese - ai quattro nuovi colleghi da ora al servizio dei cittadini di Vibo Valentia. Sono rinforzi per noi indispensabili per garantire il rispetto delle regole a tutela dei diritti e della sicurezza di tutti”.

Vibo Valentia. Il sindaco Romeo presenta la sua giunta: “Pronti a vincere le sfide che ci attendono. Attueremo il cambiamento promesso”

Written by Redazione

Il sindaco di Vibo Valentia, Enzo Romeo, ha presentato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, i componenti della sua giunta nominata ieri pomeriggio con apposito decreto. Otto assessori, quattro donne e quattro uomini, che compongono l’esecutivo ed ai quali sono state affidate le relative deleghe per l’espletamento del mandato. “È una giunta ampiamente rappresentativa di tutto il territorio comunale non solo del capoluogo, ma con riguardo anche a Vibo Marina ed alle altre frazioni. Soprattutto - ha aggiunto il primo cittadino - è una giunta di valore, rappresentativa della città, che vuole rispondere in maniera efficace alle tante problematiche da affrontare”. Il sindaco si è soffermato sulle qualità che devono avere i singoli assessori: “Ho chiesto ad ognuno di loro di essere costantemente presente nella città, di stare tra la gente per risolvere situazioni anche pratiche. Accanto ad un sindaco operaio, voglio assessori operai”. Un passaggio, poi, su questi giorni di confronto con le forze politiche: “Ho ritenuto di dover prendere tutto il tempo necessario per costruire una squadra in grado di mantenere lo splendido clima di affiatamento e collaborazione che ha determinato dapprima la mia candidatura e poi la nostra vittoria. E così è stato”.  Infine, prima di una rapida biografia personale e politica su ciascuno degli assessori, il sindaco si è soffermato sulla scelta dell’assessore al Bilancio, che avverrà nell’arco di 24 ore: “Abbiamo preferito prendere ancora più tempo perché ci affideremo ad un tecnico altamente qualificato, in grado di gestire non soltanto un bilancio delicato come il nostro, in cui è necessario non compiere passi falsi se vogliamo evitare un nuovo default, ma anche in grado di dialogare agevolmente con i ministeri e comprendere la complessità del sistema normativo in continua evoluzione sul fronte degli enti locali”.

GLI ASSESSORI NOMINATI E LE RISPETTIVE DELEGHE

Lorenza Stefania Scrugli, 54 anni, assessore alle Politiche sociali, Coesione sociale e Politiche giovanili, Pari opportunità e contrasto alle discriminazioni di genere, con delega: Politiche sociali; Inclusione; Politiche per minori e famiglie; Politiche per persone con disabilità e per persone non autosufficienti; Assistenza ai minori; Pianificazione ed attuazione del piano sociale, Piano di Azione e Coesione (PAC); Immigrazione e politiche di integrazione dei migranti; Nuove cittadinanze; Politiche di lotta alla povertà e all’esclusione sociale; Politiche di cooperazione; Banca del tempo; T.S.O. Vania Continanza, 53 anni, assessore alla Pubblica Istruzione e servizi connessi al diritto allo studio, con delega: Assistenza scolastica; Comunità educativa; Rapporti con le università, gli enti di ricerca, le istituzioni e le associazioni culturali; Ricognizione e recupero del patrimonio scolastico e culturale, T.S.O. Stefano Soriano, 48 anni, assessore alla Cultura, al Turismo, alle Attività Produttive e al Commercio, allo Sport-Impiantistica sportiva e Fondi Comunitari, con delega: Laboratori per le attività culturali; Valorizzazione del Patrimonio artistico, archeologico e culturale della Città; Valorizzazione delle specificità scientifiche e culturali; Tutela, recupero e valorizzazione museale; Rapporti con il sistema bibliotecario; Valorizzazione e promozione dell’immagine della Città; Mostre; Biblioteche e archivi; Teatro; Rapporti con le associazioni; Sport; Impiantistica e Manifestazioni Sportive; Commercio; Politiche urbane rigenerative del commercio; Suap; Industria, artigianato, agricoltura; Manifestazioni ed eventi; Fiere e mercati; Pubblicità e pubbliche affissioni; Tutela del Consumatore; Fondi comunitari diretti e indiretti; T.S.O. Loredana Patrizia Pilegi, 64 anni, assessore al Governo del Territorio, alla Pianificazione e Riqualificazione Urbana, con delega: Urbanistica; Attuazione P.S.C. e Piani urbanistici; Edilizia privata; S.U.E.; Riqualificazione e rigenerazione urbana; Connessione dell’area urbana con le periferie e le frazioni; Attuazione e realizzazione del Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche distinta per disabilità; Traffico; Piano del traffico; Tutela, valorizzazione e rilancio del centro storico; Toponomastica e immagine della Città; Autoparco; Politiche per il diritto alla casa; Gestione alloggi ERP e rapporti con l’ATERP; Piano Spiaggia; Demanio; Valorizzazione e redditività degli immobili comunali; Piano dei tempi della città, Rapporti con gli organi istituzionali comunali. Salvatore Monteleone, 72 anni, assessore alle Politiche Infrastrutturali e Manutenzione, con delega: P.N.R.R.; edilizia scolastica; reti e infrastrutture; illuminazione pubblica, rete viaria; Protezione Civile; Servizio idrico integrato; Cimiteri; Trasporti e Mobilità sostenibile, T.S.O. Marco Miceli, 49 anni, assessore all’Ambiente, con delega: Ambiente e Sviluppo Sostenibile; Politiche energetiche; Tutela; Verde pubblico, Parchi urbani e ville; Programmazione e gestione del ciclo integrato dei rifiuti; Bonifiche; Educazione ambientale; Vibo Plastic Free, Politiche energetiche; T.S.O; Marco Talarico, 56 anni, assessore agli Affari generali, Risorse Umane e Contenzioso, con delega: Affari generali e Risorse Umane, Affari legali e Contenzioso; Organizzazione e metodo di gestione dei servizi; Revisione regolamenti; Razionalizzazione e semplificazione dei procedimenti; Partecipazione e razionalizzazione dei processi amministrativi; Servizi Demografici; T.S.O. Palmina Luisa Santoro, 54 anni, assessore all’Innovazione Tecnologica, Comunicazione e Digitalizzazione, con delega: Informatizzazione e trasformazione digitale; Open data; Comunicazione; Conoscenza; Social media e URP; Tecnologia e Smart City; Politiche di sviluppo 4.0; T.S.O. All’assessore Pilegi è stata inoltre conferita la delega di vicesindaco. Restano in capo al sindaco le seguenti deleghe: Polizia Municipale e Sicurezza Pubblica; Politiche intercomunali e di area vasta; Beni confiscati e associazione antiracket e antiusura; Affari istituzionali; Rapporti con Regione, Provincia, Comune e Asp; Decentramento dei servizi amministrativi comunali; Porto; Spettacolo; Bilancio; DUP al piano esecutivo di gestione e al controllo di gestione; Tributi ed entrate comunali e relative politiche fiscali; Riscossione e lotta all’evasione; Riorganizzazione settore; Finanziamenti pubblici; Provveditorato ed economato; Politiche acquisti e revisione della spesa (spending review).

 

Convocata la prima seduta del nuovo consiglio comunale di Vibo Valentia

Written by Redazione

Convocata la prima seduta del nuovo Consiglio comunale di Vibo Valentia a seguito delle risultanze delle elezioni amministrative del 08/09 giugno 2024 e turno di ballottaggio del 23/24 giugno 2024. La seduta è fissata per il giorno 18 luglio 2024 alle ore 18:00, presso la sala delle adunanze consiliari nel palazzo  municipale, per trattare gli argomenti di cui al seguente ordine del giorno: 

  1. Convalida elezione del Sindaco e dei Consiglieri Comunali con surroga; 2. Giuramento del Sindaco; 
  2. Elezione del Presidente e dei Vicepresidenti del Consiglio Comunale; 4. Comunicazione dei componenti della Giunta Comunale; 
  3. Presentazione linee programmatiche di mandato; 
  4. Comunicazioni dei gruppi consiliari e designazione dei rispettivi Capigruppo; 7. Nomina della Commissione Elettorale Comunale; 
  5. Nomina della Commissione per la formazione degli elenchi dei Giudici Popolari.

Francavilla Angitola. Tutto pronto per la quarta edizione del premio Gente di Mare

Written by Redazione

Tutto pronto per la quarta edizione del premio Gente di Mare edizione. L’edizione 2024 prevede due giornate distinte che si svolgeranno nella centralissima piazza di Francavilla Angitola il 20 luglio prossimo a partire dalle ore 19:30 e domenica 21 nella naturalistica cornice di Contrada Olivara di Francavilla. Nella prima giornata con la scenografia a cura dello Scultore Michele Zappino che esporrà diversi suoi lavori in bronzo verranno premiati la nota Biologa Fulvia Gioffré che di recente ha pubblicato il volume  “Calabria Nascosta” per i tipi di Libritalia, un libro che si è accreditato da subito un grande successo a livello nazionale; L’imprenditore Pippo Callipo da tempo figura di primo piano nella sua costante ricerca al fine di unire la tradizione e le nuove sperimentazioni ponendo la Calabria al centro di una internazionalità del gusto del “tonno”, ma anche a livello di promozione turistica dando lavoro a centinaia di unità; il Primario di Chirurgia oncologica dottore Vincenzo Greco, Direttore Sanitario della Clinica Villa dei Gerani, che quest’anno, alla presenza della grande chirurgia nazionale, ha festeggiato i mille interventi al cancro del colon retto permettendo ai calabresi di trovare sul nostro territorio dove potersi curare con successo; al professor e maestro Giuseppe Farina che ha accreditato l’arte nazionale e internazionale in quella che è stata la Biennale di Monterosso Calabro e non ultimo restaurando per nomina diretta del Papa Benedetto XVI il Cristo Risorto di Pericle Fazzini nella sala Nervi in Vaticano; premio Gente di mare all’illustre studioso, ricercatore, antropologo Professor Josè Luis Alonso Ponga  per per i suoi studi nel campo delle tradizioni, con particolare riferimento ai riti della Settimana Santa. La giornata del 20 luglio sarà impreziosita dalla presenza e contributo del tenore Amerigo Marino appena rientrato da un fantastico tour in America. I premi sono stati realizzati dall’orafo Michele Affidato per il contest nazionale e dallo scultore Michele Zappino per l’identità internazionale. La seconda giornata di Gente di Mare, 21 luglio, come da tradizione avrà inizio a partire dalle 17:45 con la traversata di imbarcazioni scortate dalla Capitaneria di porto  di Vibo Valentia Marina, che da Pizzo raggiungerà l’area di Colamaio 1, di fronte al Resort Refresh dove lo stesso offrirà ai presenti un rinfresco. A seguire il Gruppo sommozzatori Volontari Protezione civile di Paola deporrà una corona di alloro per onorare i Caduti del Mare. l’appuntamento a questo punto si sposterà in Piazza san Francesco di Contrada Olivara per la celebrazione della Santa Messa officiata dal padre spirituale del Comitato Scientifico Gente di Mare Don Peppino Fiorillo de Don Giovanni Tozzo. Un lavoro svolto con il personale impegno di un comitato che mira ad esaltare e promuovere L’Angitolano: dott. Franco Torchia, dott Ciccillo La Torre, Don Peppino Fiorillo, Prof Michele Zappino, Cav. Pino Colloca, Tenore Amerigo Marino e il Signor Gianfranco Schiavone. Il servizio d’ordine delle due giornate sarà a cura della Protezione civile diretta dal dott Franco Di Leo. In appendice alla manifestazione, giorno 29 luglio saranno accolti e premiati l’illustre cardiologo di fama internazionale Prof. Pasquale Nestico, fondatore della Filitalia International per le sue riconosciute attività sociali e culturali in tutto il mondo, e il giornalista di Gazzetta del Sud e Direttore della testata on line Zoom 24  Dott. Tonino Fortuna per aver raccontato la Calabria attraverso le tante attività giornalistiche e culturali, e per aver presentato importanti scrittori calabresi nel panorama della cultura internazionale.

 

Subcategories